Si può dimostrare che esiste un collegamento tra nomi e facce?

Un team di psicologi e neuroscienziati ha studiato il possibile collegamento tra nomi e facce. Hai mai pensato: non so perchè ma tu hai proprio una faccia da Anna! Oppure: si vede proprio dalla faccia che ti chiami Marco! Forse la cosa vi strapperà un sorriso, eppure sembra che queste frasi all’apparenza strampalate abbiano un qualche fondamento. Se non altro culturale. Alcuni esperti hanno fatto degli esperimenti, il cui esito è stato pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology.

Indovina chi, l’esperimento su migliaia di persone

Come hanno fatto gli studiosi a indagare il possibile collegamento tra nomi e facce? Hanno chiesto a dei volontari di indovinare il nome di persone mai viste prima. Questi potevano scegliere tra 5 possibili nomi, di cui uno solo corretto. A sorpresa, nel 35% dei casi hanno indovinato.
Il team ha fatto diversi test in più sessioni e in condizioni differenti. Funzionavano, contro ogni previsione. Lo stesso Yonat Zwebner, psicologo alla Hebrew University di Gerusalemme e autore principale dello studio, si dice sorpreso del risultato di questo esperimento. Indovinare il nome di una persona sconosciuta sarebbe molto più immediato se si tratta di un connazionale. Questo aspetto suggerisce che alla base del collegamento tra nomi e facce ci potrebbero essere soprattutto motivazioni culturali.
Uno degli esperimenti prevedeva invece l’utilizzo di un programma per trovare le somiglianze tra facce di persone con lo stesso nome. Il test è stato fatto su migliaia di persone. L’algoritmo è stato in grado di rilevare che le persone con lo stesso nome tendono a riportare tratti somatici simili. In particolar modo attorno agli occhi o ai lati della bocca. Il robot è riuscito a collegare il 60% di nomi e facce totali. Per la macchina, però, le opzioni erano due.

Collegamento tra nomi e facce, una questione culturale?

Secondo quanto ipotizza Zwebner, le persone sviluppano il loro aspetto esteriore in base all’idea che la società si fa del loro nome. Gli esperti non escludono che, se nel 35% dei casi le persone hanno collegato nomi a facce sconosciute, è anche perché alcuni nomi sono più popolari di altri. Secondo altri studiosi potrebbero influire anche altri fattori, come la componente genetica e il regime alimentare.
Insomma, ancora non è chiaro se esista un reale collegamento tra nomi e facce. La questione potrebbe però far riflettere future mamme e futuri papà: la scelta del nome ha un che di solenne. Un dettaglio che potrebbe (forse) arrivare ad influenzare la fisionomia del nascituro.

Foto: via Unsplash

Commenti

commenti

L'autrice

Reply

Cosa ne pensi?