Gel anticoncezionale maschile Vasalgel: l’iniezione che blocca lo sperma

Un gel anticoncezionale maschile che si inietta nei dotti deferenti e blocca lo sperma, proteggendo la coppia da gravidanze indesiderate senza alterare gli equilibri ormonali. L’interessante novità nella ricerca sugli anticoncezionali maschili arriva da una sperimentazione condotta presso il California National Primate Research Center. I risultati dello studio, finanziato dall’organizzazione non profit californiana Parsemus Foundation, sono stati illustrati sulla rivista Basic and Clinical Andrology. La fondazione è impegnata da anni nello sviluppo di soluzioni low cost di utilità sociale in campi trascurati dall’industria farmaceutica perché poco proficui.

I ricercatori hanno testato sulle scimmie un’iniezione gel ribattezzata Vasalgel, la cui efficacia anticoncezionale era già stata dimostrata in test sui conigli. La sperimentazione condotta sulle scimmie Rhesus, primati con un’anatomia molto simile a quella umana, ha offerto un’ulteriore conferma dell’efficacia del gel anticoncezionale maschile.

Come funziona il Vasalgel

Lo sperma prodotto nei testicoli viene incanalato in un tubo noto come dotto deferente. Il gel polimerico Vasalgel, una volta iniettato direttamente nel dotto deferente, taglia la strada allo sperma impedendo al liquido seminale di raggiungere il pene. Nel vaso in cui fluisce lo sperma si viene a creare un blocco che interrompe il canale di collegamento tra i testicoli e il pene.

Quando il Vasalgel viene iniettato nel lumen, la parte interiore del dotto deferente, la riempie. La barriera semi-permeabile creata dal gel si adagia nelle piccole pieghe delle pareti dei vasi. Gli spermatozoi sono troppo grandi per superare la barriera. Quando si scontrano con il muro di gel si bloccano e vengono riassorbiti dall’organismo.

Vasalgel_Infographic_Lina-WEB

Gli esemplari di sesso maschile hanno vissuto fino a due anni con le femmine della specie. La convivenza ha coperto almeno una stagione riproduttiva. Il gel anticoncezionale maschile iniettato nei dotti deferenti di 16 primati maschi ha evitato il concepimento. Si tratta di un ottimo risultato perché normalmente nelle femmine che convivono con i maschi il tasso di gravidanza è dell’80%.

Il Vasalgel è stato creato ispirandosi a un contraccettivo noto come Risug, già testato in India sugli umani per oltre 15 anni ma non ancora in commercio. A differenza del Risug ha una formula e un metodo produttivo diversi, studiati per superare le rigide normative sui farmaci occidentali.

Vantaggi del nuovo gel anticoncezionale maschile

Tra i vantaggi del nuovo gel anticoncezionale maschile figura una buona tollerabilità. Inoltre le complicanze del contraccettivo maschile sono minime. I ricercatori hanno registrato i sintomi del granuloma spermatico solo in un primate su 16. D’altra parte la formazione di un grumo di spermatozoi nel dotto deferente è una complicanza che si verifica anche nel 60% delle vasectomie. Il grumo si forma soprattutto a causa della recisione dei dotti deferenti, che costringe lo sperma a disperdersi nei tessuti circostanti.

L’intervento è rapido esattamente come la vasectomia senza bisturi. L’unica differenza è che nei dotti deferenti viene iniettato l’idrogel, senza necessità di reciderli. Il Vasalgel non incide sull’eiaculazione. Il liquido seminale viene espulso ma non contiene spermatozoi. Questo riduce anche il dolore cronico associato alla vasectomia.

Il metodo anticoncezionale negli animali di piccola taglia è reversibile. A dimostrarlo sono stati i test condotti sui conigli, che ad oggi non sono ancora stati replicati sui primati. Nei conigli è bastata una soluzione a base di bicarbonato di sodio per eliminare il gel. Fino a quando non verrà dimostrata la reversibilità del metodo anche sugli umani, il Vasalgel è da intendersi come un’alternativa alla vasectomia. Resta da confermare anche la durata del metodo. Al momento non si sa per quanto tempo sia efficace il gel, ma probabilmente la sua durata si estende per diversi anni.

Nel 2018 primi test sugli umani

Dati i risultati soddisfacenti ottenuti nelle sperimentazioni non dovrebbe trascorrere molto tempo prima della messa in commercio del gel anticoncezionale maschile. A far ben sperare è anche l’annuncio della Parsemus Foundation sull’avvio delle prime sperimentazioni sugli uomini nel 2018. I test verranno condotti inizialmente solo su uomini sicuri di non volere figli per evitare rischi.

Nei piani della fondazione il Vasalgel dovrebbe essere commercializzato prima negli USA, successivamente nei Paesi dell’Unione Europea e in Canada. Il costo dovrebbe essere inferiore a quello della spirale. L’obiettivo della fondazione è di farlo inserire nelle spese sanitarie detraibili e di offrirlo al prezzo di uno-due giorni di salario di uno stipendio occidentale. La visita medica in tal caso dovrebbe costare più del gel stesso.

Per la vendita non dovrebbero esserci limite di età, ma tutto dipenderà dai risultati dei test sulla reversibilità dell’anticoncezionale. Ovviamente agli uomini molto giovani, che potrebbero cambiare idea sull’avere figli, verrà consigliato di congelare lo sperma in caso di ripensamenti.

Altri impieghi del Vasalgel

Il Vasalgel potrebbe essere impiegato anche come anticoncezionale femminile nelle tube di Falloppio per impedire il passaggio dell’ovulo nell’utero. Ma la priorità della fondazione è di renderlo disponibile come anticoncezionale maschile, dal momento che gli uomini a differenza delle donne possono contare solo due contraccettivi, oltre ovviamente all’astinenza dai rapporti sessuali: il preservativo e la vasectomia.

I ricercatori precisano che il gel non proteggerà dall’HIV perché il virus è presente anche nel solo liquido seminale. Appena un terzo è contenuto negli spermatozoi. Il Vasalgel in futuro potrebbe essere usato anche su cani e gatti, come alternativa alla sterilizzazione tradizionale.

Commenti

commenti

L'autrice