Correre insieme per l’assistenza ai malati di parkinson

L’assistenza ai malati di parkinson si fa anche tramite delle iniziative speciali. Tra queste ce n’è una davvero degna di nota: Run For Parkinson’s. Durante l’ultima edizione di Run For Parkinson’s, runner di tutto il mondo hanno macinato un numero di chilometri che si aggira attorno ai 500.000.

Il Parkinson è una malattia diffusa a livello mondiale. Si pensi al fatto che solo in Italia si contano almeno 300.000 malati, di cui 75.000 al di sotto dei 50 anni, 25.000 gli under 30.
Stando alle statistiche riportate dalla European Parkinson’s Disease Association, nei prossimi anni questi numeri potrebbero anche raddoppiare, mentre l’età dei pazienti si abbassa progressivamente. Non è ancora stata scoperta una terapia che sia in grado di curare la malattia.

Una corsa di gruppo per l’assistenza ai malati di parkinson

Run For Parkinson’s è nata per dare un aiuto tramite una raccolta fondi concreta. La corsa non è agonistica e punta alla sensibilizzazione nei confronti della malattia, scoperta appena due secoli fa. A partecipare alla corsa nella prossima edizione ci saranno 10 nazioni. Tra queste troviamo anche l’Italia, con ben 25 città iscritte alla corsa.

Lo scopo di Run For Parkinson’s è quello di portare nel mondo una maggiore consapevolezza nei confronti di questa problematica. L’inizio dell’evento è previsto per il 26 marzo e la durata sarà di un intero mese. Non è un caso che nel mezzo di questo mese ci sia l’11 aprile, giorno in cui cade la giornata mondiale del Parkinson.

L’energia della mente per superare le difficoltà fisiche

Saranno in molti a correre per offrire nel proprio piccolo un valido aiuto per l’assistenza ai malati di parkinson. La presidente del progetto, Claudia Milani, spiega che l’anima di Run For Parkinson’s sta nelle potenzialità della mente contro i disagi corporei. La coralità della corsa aiuta a farsi forza a vicenda. Il sostegno reciproco è fondamentale per superare le difficoltà, anche quelle fisiche. Le iscrizioni alla manifestazione sono libere e aperte. Tutti i dettagli sono reperibili sul sito ufficiale dell’evento.

Foto: via Pixabay

Commenti

commenti

L'autrice