Esami clinici in crescita del 20%: appello della SIBIoC contro test inutili

Gli esami clinici richiesti ai laboratori pubblici in Italia aumentano del 20% all’anno. Un boom di prescrizioni che spesso sono inutili e causano sprechi. A lanciare un appello contro i test che non rispondono ai criteri di appropriatezza è la SIBIoC.  La Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica ieri ha indetto una conferenza stampa a Roma per lanciare una crociata contro lo sperpero di denaro pubblico e l’inefficienza del sistema.

Secondo il presidente nazionale della SIBIoC Marcello Ciaccio i disservizi del Servizio Sanitario Nazionale sono causati anche da prescrizioni inappropriate. Il boom di prescrizioni di esami clinici si registra soprattutto nelle malattie croniche: dalle patologie cardiovascolari al diabete, e nell’insufficienza renale. Secondo Marcello Ciaccio dietro l’aumento delle richieste c’è la deospedalizzazione dei pazienti affetti da queste patologie.

Esami clinici in aumento: è anche colpa della medicina difensiva

Un altro fattore che sta incidendo sull’incremento record degli esami clinici è il maggiore ricorso alla medicina difensiva. La SIBIoC al riguardo ripone molte aspettative nelle nuove norme sul rischio professionale passate all’esame del Senato:

Il disegno di legge – spiega Ciaccio – potrà ridurre il ricorso ad analisi svolte solo per evitare controversie legali. Siamo pronti a dare il nostro contributo e a collaborare con tutte le istituzioni.

Nel corso dell’incontro Ciaccio ha invitato le autorità sanitarie a riorganizzare la rete di laboratori clinici nell’ottica di una maggiore efficienza. Ad esempio puntando su strutture specializzate in singoli test, come la genetica molecolare, per offrire un servizio migliore ed evitare di disperdere le risorse:

Le indagini sofisticate non dovrebbero essere eseguite in tutti gli ospedali.

Secondo Ciaccio occorre agire per migliorare la qualità del servizio e l’attendibilità dei test per evitare falsi positivi, che a loro volta portano alla prescrizione di nuovi esami e ad ulteriori sprechi.

La SIBIoC ha rivolto un appello al Ministero della Salute affinché incrementi il numero di laboratori clinici accreditati. A seguito dell’aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza che definiscono le prescrizioni analitiche indispensabili, la Società ha offerto il suo aiuto al Ministero per redigere nuove linee guida.

Foto: via Pixabay

Commenti

commenti

L'autrice