Mercato farmaceutico: 2016 si chiude in positivo, volano gli integratori

Il 2016 si è chiuso con il segno positivo per il mercato farmaceutico italiano. Grazie alla crescita del 2% registrata nel mese di dicembre il fatturato annuale si è attestato sui 25,2 miliardi di euro. A rivelarlo è l’ultimo rapporto di QuintilesIMS Italia, società specializzata in ricerche di mercato nel campo della salute. Il report è stato redatto utilizzando i dati raccolti in 8 mila farmacie italiane.

Dall’analisi emergono alcuni trend interessanti del mercato farmaceutico. Il bilancio annuale dei farmaci etici si è chiuso in negativo con un calo dell’1,1% rispetto al 2015. Nel mese di dicembre il comparto ha registrato un incremento dell’1,9%. Nell’ultimo trimestre la crescita è stata dell’1,2%. Il fatturato annuale dei farmaci etici si è attestato sui 15,1 miliardi di euro.

Il comparto di libera vendita e il segmento commerciale hanno chiuso il 2016 con il segno più. La crescita registrata è stata dello 0,8%. A registrare un trend negativo sono stati i test per il glucosio e i farmaci di autocura. Questi ultimi hanno registrato una ripresa a dicembre 2016 in corrispondenza al picco influenzale. La crescita nell’ultimo mese dell’anno è stata dell’11%.

Mercato farmaceutico: nel 2016 prosegue la scalata degli integratori

Il trend più incoraggiante si è registrato nel mercato degli integratori. Il segmento risulta in crescita del 6,6% rispetto al 2015. Nel 2016 il fatturato degli integratori è stato di 2,6 miliardi di euro.

Il 2016 è stato un anno di crescita anche per i rimedi contro la tosse e il raffreddore, per i prodotti per l’apparato circolatorio e per i prodotti calmanti. Più contenuta la crescita del mercato della cosmesi, che ha chiuso il 2016 a quota + 0,3%. Anche il mercato dell’igiene e della cura della persona non ha fatto registrare risultati entusiasmanti rispetto al 2015, salutando il 2016 a quota +0,1%.

I prodotti per la bellezza e per l’igiene registrano un calo soprattutto in parafarmacia e nei corner della GDO. Ciononostante il bilancio di questo canale distributivo è positivo. I volumi sono aumentati del 4,2% nel 2016, mentre i valori hanno registrato un incremento del 5,3%. Nei corner della GDO è stato maturato il 7% del fatturato. Nella grande distribuzione organizzata nel 2016 gli integratori hanno registrato la crescita maggiore, pari al 13,3%.

Foto: via Pixabay

Commenti

commenti

L'autrice