Stress: rimedi diversi per uomini e donne, dal sesso al cibo

Quando si tratta di affrontare lo stress uomini e donne scelgono rimedi diversi. Gli uomini preferiscono alleviare la tensione ricorrendo al sesso e alla pornografia. Le donne invece trovano più spesso conforto nel cibo. A sostenerlo è un recente studio condotto dai ricercatori dello University College London e della Northumbria University. La ricerca è stata presentata nei giorni scorsi a Liverpool, nel corso della conferenza annuale della British Psychological Society’s Division of Clinical Psychology.

Rimedi contro lo stress: lui sceglie il sesso, lei il cibo

L’autore dello studio, il dottor John Barry, spiega che gli uomini scelgono il sesso come antistress perché offre loro una via di fuga rapida dalle tensioni. Secondo Barry gli uomini trovano sollievo dallo stress grazie alle endorfine prodotte nell’organismo durante il sesso. A spiegare perché gli uomini preferiscono il sesso come rimedio antistress è anche la libido più elevata propria del genere maschile.

I ricercatori hanno interpellato un campione di persone composto da 115 uomini e da 250 donne. Ai partecipanti è stato chiesto come affrontavano lo stress. Il 27% degli uomini ha indicato sesso e pornografia tra i rimedi contro lo stress preferiti. Solo l’11% delle donne ha dichiarato di ricorrere al sesso nei periodi stressanti della vita di coppia. La metà delle donne interpellate ha dichiarato di cercare rifugio nel cibo. Ad aprire il frigorifero per affrontare un periodo stressante è invece solo un terzo degli uomini. Il cibo di conforto, tra cui dolci e alimenti grassi, aiuta a regolare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.

Psicoterapia: uomini cercano soluzioni immediate, donne affrontano il passato

psicoterapia uomini donne differenzeIn un altro studio il dottor Barry, i ricercatori della University of Portsmouth e della Central London Samaritans hanno coinvolto 20 psicoterapeuti. Agli esperti è stato chiesto se avessero notato differenze di genere nelle richieste di supporto psicologico da parte dei loro pazienti.

Gli psicoterapeuti hanno risposto che le donne tendono a chiedere aiuto per migliorare la loro vita di coppia. Gli uomini invece si rivolgono a un esperto soprattutto per problemi di lavoro. Anche nell’approccio al problema da parte di uomini e donne sono emerse delle differenze. Gli uomini preferiscono una terapia breve che proponga soluzioni immediate e concrete al problema. Le donne sono invece più propense a parlare dei loro problemi e dei loro sentimenti. Inoltre scelgono di indagare sulla loro origine affrontando il passato.

Le pazienti optano più spesso per la psicoterapia psicodinamica. Gli uomini preferiscono il counselling. Gli uomini si rivolgono con meno frequenza allo psicoterapeuta. Ciononostante nella popolazione maschile i tassi di suicidio sono da 3 a 4 volte più alti di quelli registrati tra le donne. Secondo gli esperti focalizzare le terapie rivolte agli uomini sulla soluzione ai problemi incoraggerebbe anche il sesso maschile a rivolgersi di più allo psicologo.

Gli esperti spiegano che oggi in ambito accademico la psicologia tende a notare di più le similitudini tra i generi. Prendere in considerazione i diversi modi di affrontare i problemi  da parte di uomini e donne potrebbe invece migliorare l’efficacia della terapie.

Foto: via Pixabay

Commenti

commenti

L'autrice