Paracetamolo e metformina ritirati dall’AIFA: ecco i lotti coinvolti

In data 17 gennaio 2017 l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) in una nota ha comunicato di aver avallato il ritiro volontario di diversi lotti di metformina Mylan Generics, metformina EG e paracetamolo EG. Il ritiro è stato deciso in via cautelativo dalle aziende titolari dell’Autorizzazione alla messa in commercio (AIC).

L’AIFA per placare sul nascere gli allarmismi ha spiegato che il ritiro dei lotti di farmaci non è dovuto a rischi per la sicurezza dei pazienti o a dubbi sull’inefficacia dei prodotti. Il provvedimento è scattato a seguito della notifica di allerta rapida per alcune irregolarità riscontrate in uno stabilimento produttivo in India dalla Infarmed, l’autorità sanitaria portoghese incaricata della vigilanza sui farmaci. Gli ispettori hanno registrato delle violazioni delle Norme di Buona Fabbricazione (GMP) all’interno del sito produttivo indiano.

I difetti di qualità secondo l’AIFA non avrebbero causato effetti collaterali nei pazienti che hanno assunto i medicinali segnalati dall’agenzia portoghese. Al momento infatti non risultano pervenute segnalazioni di reazioni avverse nella rete di Farmacovigilanza.

Paracetamolo e metformina: l’elenco dei farmaci ritirati dall’AIFA

I farmaci ritirati prodotti dalla ditta Mylan SpA sono:

  • Metformina Mylan Generics  500 mg 30 compresse rivestite con film AIC 039846023
  • Metformina Mylan Generics 850 mg 30 compresse rivestite con film AIC 039846086
  • Metformina Mylan Generics 1000 mg 60 compresse rivestite con film AIC 039846175

Elenco lotti Metformina Mylan Generics ritirati

I farmaci ritirati prodotti dalla ditta EG SpA sono:

  • Metformina EG 1000 mg 60 compresse rivestite con film AIC 037040058.

Elenco lotti Metformina EG ritirati

  • Paracetamolo EG 500 mg 20 compresse AIC 041467034
  • Paracetamolo EG 1000 mg 16 compresse AIC 041467111.

Elenco lotti paracetamoloEG ritirati

Il farmaco metformina è usato nel trattamento del diabete mellito di tipo 2 per ridurre l’insulinoresistenza. Il paracetamolo viene impiegato comunemente per abbassare la febbre e come analgesico. Le compagnie farmaceutiche dovranno ritirare i farmaci indicati nel provvedimento entro 2 giorni dalla ricezione.

I pazienti che hanno acquistato farmaci appartenenti ai lotti elencati dall’AIFA devono gettarli negli appositi contenitori per la raccolta dei farmaci o riconsegnarli alle farmacie. A vigilare sul corretto smaltimento delle scorte saranno i Carabinieri, autorizzati alla rimozione forzata in caso di inadempienze da parte dei farmacisti.

Commenti

commenti

Tags:

L'autrice