Sostegno psicologico per malati oncologici, l’iniziativa di Lecce

Il sostegno psicologico per malati oncologici può assumere molte forme. Il reparto del Polo Oncologico dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce ha deciso di sperimentare una sorta di spazio dedicato al benessere estetico.
Proprio così, un centro estetico per alleggerire anima e corpo di chi va incontro a dei ricoveri pesanti. O a tutti i pazienti che devono necessariamente sottoporsi a chemioterapia e radioterapia. Questi trattamenti aggressivi possono infatti compromettere l’equilibrio psicologico delle persone, già messo a dura prova dalla malattia.

Uno spazio in cui il paziente torna ad essere una persona

Nel nuovo spazio di benessere dell’ospedale leccese i malati oncologici potranno ritrovare un po’ di leggerezza. Un piccolo sollievo in nome della cura del proprio corpo.
L’Associazione Onlus pugliese Cuore e mani aperte ha dato e continuerà a dare un aiuto consistente nella realizzazione e gestione di questo progetto. La Onlus ha elargito all’ospedale un finanziamento per allestire lo spazio dedicato al centro benessere nel polo oncologico.
Secondo quanto afferma il direttore amministrativo della Asl Antonio Pastore, la cura del corpo è da considerarsi come un momento di stacco: all’interno dello spazio benessere il paziente può tornare a sentirsi una persona e non solo un paziente.

Sostegno psicologico per malati oncologici: cure più umane

Tutto il progetto si inserisce in un’ottica di umanizzazione delle cure, che ha l’obiettivo di dare un sostegno psicologico per malati oncologici sempre migliore. A Lecce c’è dunque un ospedale in cui i pazienti non sono considerati solo come dei numeri.

Anche i malati oncologici hanno il diritto di curare l’estetica del loro corpo. La chemioterapia e la radioterapia possono provocare secchezza della pelle, sensazione di prurito, irritazioni cutanee, deformazione delle unghie o fotosensibilità. Ecco allora che dare ai malati la possibilità di dedicarsi alla cura del proprio corpo assume grande valore. Un’idea encomiabile, degna di rientrare tra le iniziative degne di nota svolte nell’ambito del sostegno psicologico per malati oncologici.

Foto: via Pixabay

Commenti

commenti

Tags:

L'autrice